Una settimana da Dio

sinfonia-motore-dissonanze-img
Sinfonia Motore Dissonanze

 

Una settimana da Dio

 

 

Gli autori del famoso film con Jim Carey mi perdoneranno, ma non mi veniva in mente altro titolo per definire la settimana di Carletto.
Vittoria a Spa e Monza con bagno di folla a metà settimana in Piazza Duomo a Milano.
Tanta, tanta, troppa roba!
Soprattutto, troppo bello per una Ferrari che, fino alla pausa estiva, arrancava anche solo nel confronto con la Red Bull.
Poi c’è Carletto. Appunto.
Carletto che grazie all’aiuto di Vettel gregario vince prima a Spa e, non contento, si ripete a Monza facendo di testa sua dalle qualifiche in poi.
Favoloso è dire poco: vedere Hamilton sbagliare alla prima variante è stato surreale. Bottas subito a ruota con due errori. Pure Carletto per non farsi mancare nulla ne fa un paio!
Esaltante è forse il temine giusto.
Decidete voi amici lettori, io sono ancora in estasi.
L’unica nota negativa è proprio Vettel.
Quel Vettel quattro volte campione del mondo che si gira alla Ascari come un principiante causando pure l’uscita di pista di Stroll in primis e di altre vetture a catena.
Dalla Germania 2018 non so più cosa pensare del tedesco.
Umanamente mi dispiace per lui ma, ai fini pratici, gli errori sono evidenti ed i punti lasciati per strada pure.
Sinceramente spero che si riprenda.
E in fretta.
La Ferrari ha bisogno di due punte.
Nonostante un Carletto esaltante.

Che guida da Dio.

 

 

Manuel Maurizzi

 

 

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.