Schumi e un giro veloce (a Le Mans)

HEADER-TITOLO-BLOG-senza-foto

Schumi

e

un giro veloce

(a Le Mans)

 

 

Prima ancora di apparire a Spa per calarsi nell’abitacolo della Jordan che fu di Gachot, Schumacher proviene da due stagioni corse in casa Mercedes, alla corte di Peter Sauber nel mondiale Sport Prototipi.

Un pulcino, allevato nella filiera di Stoccarda, insieme a Wendlinger, Frentzen e Kreutzpointner. Il meglio della gioventù tedesca a Tre Punte, con Baldi, Mass e Schlesser a vegliare come chiocce attente e protettive.

Michael va veloce. Tanto veloce. In quei due anni riesce anche a vincere due gare (Messico e Giappone), nonostante non corra l’intero campionato in ambo le annate. E poi la 24 Ore, insieme a Wendlinger e Kreuzpointner. In tre fanno appena 69 anni. Quinti all’arrivo, nonostante infiniti problemi al cambio nel giorno in cui il mondo si accorge del motore rotativo della Mazda 787-B, prima vittoria di una vettura giapponese a Le Mans. Un successo che non impedisce a Schumi di ottenere il giro più veloce della corsa in quell’edizione della classicissima francese.

Poca roba, tanta roba. Se il buongiorno si vede dal mattino l’uomo di Kerpen ha già messo in chiaro molti aspetti della propria natura velocistica, non ancora del tutto dichiarata al pianeta terra.

Schumi e Le Mans.

Forse quel passo gara che ha reso Michael invincibile e immortale con le monoposto è nato proprio qui. Tra le ruote coperte della Sauber Mercedes. Passo veloce e preciso. Da 4 pit stop a Magny Cours.

Altra storia. Michael non c’entra. Si tratta solo una risposta indiretta a una domanda sopita. Per quei conti che nella mia tasca continuano insistentemente a non tornare. Il più completo di tutti. Lo si sarebbe dovuto  capire al volo, per come aveva messo giù gas sull’asfalto di Le Mans, già quel 22 giugno del 1991.

“Rumble in the jungle”.

Anche se Kinshasa quel giorno, valeva molto meno del bosco di Mulsanne.

Colpa di una saetta tedesca.

Una freccia d’argento. Piovuta da chissà dove.

Vielen danke. Herr Schumi.

logo sinfonia motore almanacco

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.