Niki e Marlene

HEADER-TITOLO-BLOG-senza-foto

NIKI E MARLENE

 

 

Cosa conta davvero nella vita.

L’abbraccio di tua moglie.

Quello sì. Dovrebbe essere davvero qualcosa di molto importante, se puntualmente un giorno avessi deciso di sposarti e condividere la tua vita al fianco di un’altra persona.

Le braccia di Marlene sul podio dell’Estoril si stringono intorno al collo di suo marito. Per mezzo punto Niki Lauda diventa campione del mondo per la terza volta. Un sogno, un’impresa. O forse no. Può darsi si trattasse soltanto di una promessa, finalmente mantenuta. Da autentico uomo d’onore senza che un volto deturpato dal fuoco lo facesse desistere, o rimpiangere di aver scelto quella vita così pericolosa.

Fuoco e passione.

Persi in Ferrari, polverizzati in Brabham.

“Grante Kasino”.

Per dirla alla Lauda. Progettista e motorista sono come cane e gatto. Murray e Chiti apertamente si detestano. Le monoposto che ne conseguono sono la logica conseguenza dei loro disaccordi.

Già, un grande casino. E una promessa non mantenuta. Nel ’79 Ferrari con le sue vetture ha vinto nuovamente il mondiale. Niki a Montreal si ritira, quasi scappando dalla città canadese.

Non può mica finire così. Lasciando conti in sospeso in giro per il mondo come un moroso dell’anima. Senza alcun diritto di replica.

Ma Niki di quella replica sente la spinta. A chiudere quel discorso lasciato in sospeso da troppo tempo. Serve tornare dal proprio ritiro con le idee molto chiare. Serve un’occasione come la McLaren Porsche. Serve una volontà, che al solito non faccia sconti a nessuno.

Vincere un mondiale lontano da Maranello. Sette anni son lunghi per dire avevo ragione. Per tornare dal Commendatore con in testa una risposta. La sola possibile, al fulmicotone.

“Visto Commendatore? Io vince. Anche senza Feràri.”

Anche questo sarebbe stato da Niki.

Come in quell’84 l’abbraccio di Marlene.

Sul podio dell’Estoril.

 

logo sinfonia motore almanacco

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.