Neuville: un Chopin da sterrato

[vc_row][vc_column width=”1/3″][vc_single_image image=”918″ img_size=”large”][/vc_column][vc_column width=”2/3″][vc_single_image image=”898″ img_size=”large”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text css_animation=”fadeIn”]

Neuville: un Chopin da sterrato

Si è da poco concluso un avvincente rally di Polonia,  per la maggior parte corso su strade sterrate bagnate dalle abbondanti piogge di questi giorni. Le prove speciali sono risultate essere molto veloci, alcune  dentro zone boschive ricchi di dossi.

La leadership nel corso del rally è cambiata ripetutamente tra Latvala, Neuville e Tanak, tre piloti con tre macchine diverse. Il massimo dell’incertezza sul risultato finale, la vera essenza del rally .

Prima tappa  con dieci tratti cronometrati  con una prova spettacolo iniziale. Le prime prove speciali fanno capire che Nevuille, Tanak e Latvala  non si risparmieranno, tirando a tutta in ogni prova speciale. Sembrava essere della partita anche Ogier, ma successivamente sono iniziati problemi all’alternatore e un paio di forature lo allontanano dalle prime posizioni. Nonostante questo manca da parte del francese, la prestazione assoluta rispetto a Tanak, dando l’impressione di non essere lo schiacciasassi che si era visto in Wolksvagen .

La tappa si conclude con Nevuille primo, Tanak secondo, e Latvala terzo. Tutti raccolti in un distacco di 7 secondi .

Il giorno successivo si preannuncia caldo. Sono in programma nove prove speciali . La  p.s numero undici vede prevalere Latvala con Nevuille a 0,8 sec. e Tanak a 2,1 sec.

Intanto comincia la risalita in classifica di Paddon che dal rally di Sardegna sembra aver ritrovato se stesso. Riesce a vincere alcune prove ed è molto veloce, si arriva quindi alla prova speciale sedici che vede il ritiro di Latvala per problemi al motore. Fuori Latvala, la lotta per la vittoria si riduce a Neuville e Tanak. È un confronto sul filo dei secondi, senza esclusione di colpi.

Nella p.s. diciassette, Tanak perde l’alettone posteriore e in macchine sofisticate come queste l’aerodinamica  purtroppo per l’estone conta. Neuville passa di nuovo al comando dopo  la perdita della prima posizione per una foratura nella p.s quindici.

Le p.s. diciotto e diciannove vedono avvantaggiarsi Neuville su Tanak in quanto non c’e parco assistenza per sistemare l’alettone posteriore .

Seconda tappa:

1) Nevuille , 2) Tanak a 3,1 sec. , 3) Paddon a 25,5 sec.

La terza tappa si preannuncia infuocata tra Neuville e Tanak. Quattro p.s. in cui andare a tutta. La gara si può risolvere anche con l’incidente che è dietro l’angolo spingendo al massimo. Si parte con la p.s venti e subito Tanak con la macchina rimessa in sesto rifila cinque secondi a Nevuille. Nuovo cambio al vertice con Tanak primo e Nevuille secondo, con un distacco tra i due di 1,8 sec.

La svolta della gara avviene nella successiva  prova speciale dove Tanak compie un errore andando a sbattere contro un albero con l’anteriore della macchina. Purtroppo gara finta, ma sinceramente provo ammirazione per la sua prestazione. Voleva vincere questa gara e per questo, non lo posso biasimare . Come pilota ha un futuro sicuramente in prospettiva da vincente.  Dell’uscita di Tanak si avvantaggia cosi Ogier, piazzandosi al terzo posto anche grazie ai ritiri in successione di Latvala e Tanak. Nonostante non sia stato quasi mai in lotta per la vittoria, quest’anno sta facendo della regolarità il suo forte, portando sempre la macchina al traguardo, segnando  punti ad ogni prova iridata .

le p.s ventuno  e ventidue sono di puro controllo per Nevuille.

All’ultima prova speciale che è la Power Stage che assegna un bonus di punti (cinque al primo scalando fino ad un punto per il quinto classificato), mi sintonizzo su Fox Sport  dove la Power Stage viene trasmessa in diretta tv. È spettacolare vedere le WRC 2017 in azione . Derapate in curva a velocità pazzesche e salti su dossi. In più c’è la volontà  di piloti che si trovano nelle retrovie nella classifica generale di riuscire a marcare qualche punto. Latvala spara il miglior tempo che non verrà battuto, Ogier si prende dei rischi pazzeschi ma è l’unico modo per riuscire a non perdere ulteriore terreno da Neuville. Si piazza secondo alle spalle di Latvala. Fox Sport mette anche  in sovraimpressione le velocità delle macchine, con le sue grafiche sovrapposte alle immagini televisive e diversi piloti raggiungono punte di 185 km su rettilinei sterrati .

Neuville che parte per ultimo non vuole prendere rischi e arriverà quinto alla fine della Power stage prendendo un punticino, recuperando in classifica generale sette punti a Ogier .

Una meritata doppietta della Hyundai, in un rally che ha avuto  undici cambi per la lotta al primo posto, fa capire quanta la lotta al vertice sia stata serrata. I piloti che hanno espresso le prestazioni migliori sono stati Latvala, Tanak, Neuville e Paddon. Buon debutto anche per Sunninen su Ford che si piazza al sesto posto. Citroen riesce a piazzare al quinto posto Lefebvre ma erano ben altre le ambizioni del costruttore transalpino per la stagione. Il nuovo arrivato Mikkelsen deve ancora prendere le misure alla sua C3, ma il tempo passa e la squadra sta cercando di reagire anche dal punto di vista tecnico. È stato cambiato il responsabile del progetto C3 WRC, con un ingegnere  di  lunga esperienza, fin dai tempi della Xsara, vedremo nel prosieguo della stagione se darà i suoi frutti . Il prossimo rally che si corre in Finlandia sarà tutto da gustare, con i tanti piloti finnici che cercheranno di fare bella figura, a casa loro nel “1000 Laghi”.

CLASSIFICA

1 Neuville 2:40:46.1
2 Paddon +1:23.9
3 Ogier +2:20.8
4 Sordo +2:47.4

5 Lefebvre +3:11.8
6 Suninen +3:16.8
7 Ostberg +3:39.6
8 Evans +4:39.1
9 Mikkelsen +4:43.5
10 Hanninen +4:53

[/vc_column_text][vc_column_text css_animation=”fadeIn”]

 

[/vc_column_text][vc_column_text css_animation=”fadeIn”]Andrea Piras

 

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_row_inner][vc_column_inner][vc_column_text]

[apss_share]

[/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row]