Mugello: freddo e passione

[vc_row][vc_column width=”1/3″][vc_single_image image=”919″ img_size=”large”][/vc_column][vc_column width=”2/3″][vc_single_image image=”466″ img_size=”large”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text css_animation=”fadeIn”]

 

Mugello: freddo e passione

 

La prima stagionale per il Ferrari Challenge edizione 2018 è stata sicuramente una delle più fredde che ricordiamo. Neve e pioggia durante la settimana pre gara e aria in perfetto stile “Polo Nord” per un week-end assolato ma decisamente poco caliente a livello di  temperatura dell’aria.

Molto più caldo per contenuti e per il buon  numero di  iscritti  (quasi quaranta Ferrari in gara) e un’aria frizzante da “primo giorno di scuola”  con tanta, tanta voglia di gareggiare.

 

La rituale foto di gruppo di inizio stagione, di tutti i partecipanti al “Ferrari Challenge Europe” 2018

 

Qualche piccola novità (la classe AM nella Coppa Shell) e tante conferme, prima fra tutte un calendario molto interessante e un’organizzazione perfetta e collaudata con la regia “solida”di Ferrari Corse Clienti.

Il giovanissimo pilota danese Niklas Nielsen ha dominato le prove e le  gare del Trofeo Pirelli, con una doppietta che ha impressionato tutti. A partire da Bjorn Grossmann, l’unico driver che, seppure soltanto a tratti, ha potuto in parte contrastare il ritmo del pilota di Formula Racing.

Gli altri, in questa occasione, si sono dovuti accontentare. Anche il veterano francese Henry Hassid, terzo in gara uno non ha potuto far altro che accettare il verdetto e rimandare per altre occasioni, eventuali e più ambiziosi progetti.

Anche Gara due ha visto la fuga imponente di Nielsen, sempre costantemente davanti a Grossmann, tenace nel resistere ma mai in condizione di impensierire il fuggitivo. Terzo in questa seconda frazione Alessandro Vezzoni, decisamente   concreto nel conquistare un buon podio davanti a Liebhauser.

Nella Classe AM, Cris Froggatt e Jan Danis si sono aggiudicati un round a testa (Froggatt gara uno e Danis gara due, con lo svedese Martin Nelson costante presenza del terzo gradino del podio.

Nella Coppa Shell “doppiettona” di un sempre efficace Eric Prinoth, con una vittoria in gara due, servita in modo impeccabile dalla “sbavatura” di Manuela Gostner alle Biondetti. La brava Pilota di Bolzano, partita bene dalla pole, sembrava lanciata per un risultato veramente da incorniciare, quando ha compromesso tutto con un inaspettato (e inopportuno…)  testa coda.

Il podio ha evidenziato la bella prestazione di Thomas Gostner (Padre di Manuela), al ritorno fra i premiati dopo l’emozione di Budapest 2017.

La “neonata” Classe AM della Coppa Shell, ha permesso ai Gentlemen di trovare una ulteriore dedicata dimensione agonistica e,  in questo reparto,  il pilota svedese Ingvar Mattsson ha vinto la prima gara davanti a Giuseppe Ramelli e al turco Murat Rui Cuhadaroglu.

In gara due Cuhadaroglu ha preceduto “Aghy” (Agata Smolka), la giovane Polacca al debutto nella serie Ferrari e Giuseppe Ramelli.

In merito alle “note di colore” per questo primo settimana del Challenge, la concomitanza con l’apertura stagionale della F.1 a Melbourne ha “piacevolmente” consigliato la direzione Ferrari Corse Clienti, ad aprire la maxi Hospitality per la diretta Sky dello Start della gara australiana.

 

La maxi Hospitality Ferrari durante la diretta Sky del vittorioso Gran Premio d’Australia per Vettel e la Ferrari


Un grande e  rumoroso tifo tutto “Ferrari” ha caratterizzato la fresca mattinata toscana con il primo inno nazionale italiano della stagione dedicato “live” dall’autodromo a Seb Vettel.

Wroom Wroom Ferrari, nel  Challenge come in Formula Uno!

 

[/vc_column_text][vc_column_text css_animation=”fadeIn”]

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_row_inner][vc_column_inner][vc_column_text css_animation=”fadeIn”]Michele Mambelli

 

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

[apss_share]

[/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row]