L’ultimo podio del Prode Fernando

HEADER-TITOLO-BLOG-senza-foto

L’ultimo podio del Prode Fernando

 

 

Fa un certo effetto ricordarlo.

Eppure gli almanacchi non mentono mai.

Ricordare l’Ungheria 2014 significa anche rammentare l’ultimo podio di Alonso in Formula 1.

Pare impossibile, eppure.

Eppure è proprio così. E con ogni probabilità nemmeno il diretto interessato avrà immaginato in quei giorni, che la sua carriera potesse assumere una piega così avara di risultati nel Circus da quel momento in poi.

Oddio.

Non che l’ultima stagione  in Ferrari del pilota asturiano fosse stata fino a quel momento la vie en rose del trionfo. La SF14-T non brillava certamente per potenza ed efficienza aerodinamica, anche a causa di scelte progettuali poi rivelatesi del tutto inadeguate rispetto alla concorrenza, Mercedes in primis. Il terremoto interno, la dipartita di Domenicali a stagione in corso, l’arrivo di Mattiacci giubilato a fine stagione insieme a Montezemolo. Tutte cose che non hanno certamente aiutato il percorso di Alonso in Ferrari, anche se lo spagnolo aveva già espresso sentori d’inquietudine nel 2013…nel pieno della contesa del titolo col tedesco Sebastian Vettel.

Prima dell’Ungheria, l’unico risultato di rilievo nel curriculum stagionale del ferrarista è un terzo posto in Cina, proprio all’esordio di Mattiacci sul ponte di comando del Cavallino. Niente di nuovo dicevamo, per una vettura povera di cavalli e tenuta di strada. Solo che a Budapest va in scena una gara resa imprevedibile dalla pioggia prima del via. Tra un pit stop e l’altro  ( e due Safety Car) Alonso  al cinquantacinquesimo giro si ritrova nuovamente in testa. Potrebbe bastare per vincere.

Ma.

Ma ci sono tre giri di troppo. Quelli che mancano al termine della corsa per contrastare il sorriso di Ricciardo e un triello con Hamilton. Alonso riesce a tenerne a bada uno soltanto, per un secondo posto dietro al pilota di Perth che ha il sapore comunque di un’impresa.

Gp2 Engine…

No, quello sarebbe  stato l’anno seguente, lontano da Maranello.

Dopo l’ultimo podio, del prode Fernando.

In Formula 1.  

 

logo sinfonia motore almanacco

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.