Lo sguardo di Ayrton

HEADER-TITOLO-BLOG-senza-foto

 

Lo sguardo di Ayrton

 

 

Te ne stai lì.

Sul ciglio delle nuvole.

Una vista eccezionale. La vita è troppo breve per avere dei nemici. Lo dicevi sempre. E forse mai come in questo momento rimanendo tra i vivi avresti avuto ragione.

Che palle aver ragione.

Ci si priva di quel senso di sollievo che dovrebbe invitare alla comprensione. Alla fine diventa solo un affanno, una preoccupazione e quando volevi vincere e non ci riuscivi molto ti affannavi e preoccupavi. Pilota da corsa nella tuta da uomo.

In vita tua volevi bene a molte cose ma in pista hai odiato come pochi. Facile dire che eri un campione perché vincevi.

Per me lo sei stato perché eri te stesso. Privilegio per pochi. Un lusso per tanti. Se ti avessero ascoltato come si deve molti di più avrebbero compreso la tua natura, il tuo essere spietato anche quando non ce n’era bisogno. Qualcuno l’ha fatto e ancora adesso ti piange come avesse perso un figlio.

Non credo tutto questo sia una sorpresa per te.

Dai Ayrton.

C’è ancora tanta strada da fare insieme.

La Formula 1 ha ancora bisogno di te.

Del tuo sguardo di uomo e dei tuoi consigli.

Nonostante tu sia lassù da  tempo.

Nell’alto dei cieli.

  

 

 

logo sinfonia motore almanacco

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

 

[apss_share]