La Ferrari non è la Juventus

sinfonia-motore-dissonanze-img
Sinfonia Motore Dissonanze

 

La Ferrari non è la Juventus

 

 

Il mondiale è andato in archivio e già si parla di 2021 bypassando il 2020.
Prima volta a mia memoria che succeda una cosa del genere.
Va bene che il 2021 è l’inizio di una nuova era per la F1 ed il mercato piloti vedrà in scadenza tanti sedioli alla vigilia di quella stagione, ma non è una gran pubblicità per gli organizzatori questo snobbare il prossimo campionato.

Preventivamente.

Vi dirò di più. Mette alquanto tristezza pensare che si dia già vincente Mercedes un’altra annata.
Mi piace invece pensare che ci sarà un recupero di Ferrari e Red Bull alla luce delle ultime gare di quest’anno, sennò non avrebbe senso continuare a guardare il nostro amato sport.
Va bene che continuo a seguire il calcio anche dopo calciopoli… perciò non mi meraviglio più di niente…
Ciò che mi fa meraviglia sono invece le lusinghe di Elkann ad Hamilton.
È dal Bahrein, dopo il bello ma sfortunato GP di Leclerc, che ci si lamenta dell’ingaggio di Vettel. Quando il baby fenomeno costa un decimo, e ora si vuole prendere uno che costa addirittura di più?
Senza contare che il popolo vorrebbe Carletto come caposquadra alla luce della bella stagione disputata. Hamilton accetterebbe di fare il gregario? Direi proprio di no.
La Ferrari non è la Juventus dove bisogna prendere il Ronaldo di turno all’occorrenza.

Peccato che il tempo dei piloti tester e sviluppatori sia finito da quasi due lustri.
Cosa se ne farà la Ferrari di Hamilton nel 2021 con 36 anni e passa a curriculum stando allo snobbato 2020, con sette titoli iridati sulle spalle?
Per me niente, comunque staremo a vedere.
Piuttosto, guardando i test di F2, seguendo i rampolli della FDA, spicca un ottimo Shwartzman davanti ad Armstrong rispettivamente in seconda e terza posizione… E se il sottoscritto avesse preso un abbaglio con Schumy Jr?
Se i nuovi Leclerc, o Hamilton se preferite, fossero i primi due citati qui sopra?
Si potrebbe lasciare Hammer al proprio posto e risparmiare sul lauto ingaggio per investire nello sviluppo della macchina.
Si potrebbe. Appunto.
A tal riguardo, Hulkenberg è disponibile sul mercato.
Se il sig. Elkann volesse fare un acquisto non troppo dispendioso, ma proficuo, potrebbe procedere con l’ingaggio del tedesco.
Va bene che l’appeal di Hulk non è quello di Hammer.
Ma neanche la Ferrari è la Juventus.

 

 

Manuel Maurizzi

 

 

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.