La Cometa Villeneuve

HEADER-TITOLO-BLOG-senza-foto

 

La Cometa Villeneuve

 

Gran Premio d’Italia. Parole e polemiche roventi in quel 1980, come fossero fucilate di una bocca di fuoco inarrestabile. Imola si trovava improvvisamente col suo circuito a essere la sede deputata per la disputa del 51° Gran Premio d’Italia, usurpando Monza con la sua conclamata liturgia da corsa settembrina.

Niente gara.

Niente Formula 1.

La morte di Peterson è un ricordo ancora troppa vivo. O Monza cambia o non vi si corre più. Intanto per un anno si va in esilio in Romagna.

Poi si vedrà. Dodici mesi più tardi. Il tempo di ricomporre gli animi e far sì che l’Italia sostanzialmente si ritrovi dalla stagione successiva ad avere due Gran Premi in calendario.

A Gilles di tutto questo poco importa.

Gli astri del cielo, guardano sempre benevolmente chi cerca d’imitarli.

Di qua.

Sulla Terra.

Tra vesti mortali e uomini eroici.

In prova collauda la macchina turbo. Ma decide di disputare la gara con la plafonatissima T5.

Tanto, per percorrere 25 km alla domenica…  può bastare anche una macchina che non ha fatto altro che rendergli la vita difficile. In fondo quel giorno Villeneuve ha davvero in mente altro.

Prendersi una curva e farla propria.

La macchina sul lato sinistro ha perso ogni forma possibile. È solo un pezzo di contorta lamiera Rossa. Lui, scende dall’abitacolo con la visiera penzolante dal casco. Eccolo lì. Il solito Aviatore. A tentare l’impossibile. Solo che stavolta a dirla tutta non era nemmeno colpa sua. Fora una gomma, stampandosi nel muro che piega verso la Tosa a oltre 270 all’ora.

Gilles ringrazia.

Stava guidando una Ferrari. Con un’altra macchina non sa come sarebbe andata a finire.

Per un attimo, gli astri del cielo guardarono quel piccolo uomo.

Si. Anche un attimo soltanto.

Una curva gliela si poteva concedere.

A una cometa che non conoscesse altro cielo.

Che non fosse l’asfalto.

Lasciato, dietro di sé.

 

logo sinfonia motore almanacco

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.