Cosa vorrei a Melbourne

titolo

Cosa vorrei da Melbourne

Cosa vale la data del 26 marzo, sul calendario per un appassionato di Formula 1?

Tutto e niente.

Tutto perché di fronte ad un inverno così carico di speranze, specie in ottica Ferrari non ci sarebbe da dormir la notte, se il sangue che ti scorre nelle vene è più rosso di un bicchiere di vino rosso appena imbottigliato.

Niente perché il rischio di un’ennesima stagione sull’orlo della noia e della monotonia è sempre dietro l’angolo. Hai come la sensazione che a te spettatore ed appassionato trovino sempre il modo prima o poi di ammansirti e tutto sommato accettare nel suo evolversi, uno spettacolo dai pochi contenuti e molti lustrini.

Opinioni a parte io da Melbourne vorrei una cosa soltanto. Una bella gara, non tanto in nome di un’agognata e ritrovata spettacolarità quanto (ed appunto) di contenuti, sia tecnici che sportivi. Dove almeno per una volta il buon senso di una vettura lanciata a 300 all’ora alla ricerca della massima prestazione possibile, non faccia il paio col DRS di turno a rendere le cose artificialmente auspicabili, in termini di sorpasso e competitività. Ma questo è quanto.

Saranno anche parole al vento. Ma non credo di essere molto lontano dalla verità.

Io Mansell col DRS non riuscirei a sognarlo neanche nei peggiori incubi, il resto ve lo risparmio per carità cristiana, ma potreste immaginarlo meglio e più di me. Non ho dubbi.

Ecco cosa vorrei da Melbourne aldilà di quello che si è detto e scritto dai test in poi. Perché può farmi difetto la memoria, ma il cuore che mi batte nel petto no.

Un’emozione artificiale non è un’emozione, ma qualcosa per cui sentirsi presi in giro. Una sorta di minimo sindacale da pretendere anche sotto tortura.

Ora speriamo che senza Ecclestone sul ponte di comando le cose non dico cambino, ma almeno possano prendere una diversa fisionomia da quella che abbiamo conosciuto in questi ultimi anni.

Melbourne è molto più di un luogo ed una data.

È un punto di partenza di quello che vorrei.

Per riprendere a sognare.

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore

SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.

 

 

[apss_share]