Come te nessuno mai

sinfonia-motore-dissonanze-img
Sinfonia Motore Dissonanze

 

Come te

nessuno mai

 

 

Domenica prossima, in quel della Russia, Hamilton potrebbe eguagliare il record di Schumacher in quanto a vittorie nei GP.
Ebbene, c'è chi mi ha chiesto quello che provo visto il mio attaccamento al tedesco.
La cosa che mi è arrivata d'istinto è la parola "impotenza".
Impotenza nell'avere degli avversari veri in grado di contrastare la dominante Mercedes.
L'altra parola che mi è venuta è stata "inevitabile".
Inevitabile appunto per lo strapotere Mercedes.
Schumy ha avuto tre anni di dominio in Ferrari e uno in Benetton: 1995, 2001, 2002 e 2004.
Gli altri mondiali sono stati combattuti fino all'ultima gara.
Ma poi, dimentichiamo i mondiali persi all'ultimo respiro del 1997, 1998 e 2006? Per me forse i più esaltanti: con macchina inferiore a lottare fino in fondo!
Lascio stare 1996, 1999 e 2005 anche se pure lì c'era di che esaltarsi.
Hamilton, a parte il 2016 in cui ha perso il titolo in favore del suo compagno di squadra Rosberg, quando ha lottato fino all'ultima gara? Mai.
Mondiali ampiamente vinti in largo anticipo.
Solo nel 2008 la McLaren lo ha portato a lottare fino all'ultima gara. 
A proposito, grazie Timo Glock che adesso ci dispensi perle in qualche tua intervista e, se non facevi perdere Massa su Ferrari, nessuno ti avrebbe ricordato.
Ma torniamo a noi.
Hamilton vincerà pure il settimo titolo iridato come Schumy proprio in questo funesto anno.
Ebbene, dal 2005 non pensavamo potesse accadere, invece dopo soli quindici anni siamo qui a raccontare un'altra storia.
Ricordo bene che il "metro" dell'epoca era Fangio. Da lui a Schumy c'era poco meno di mezzo secolo. Quello che ora fa strano, è riparlare di una storia simile con un "metro" diverso, a una distanza temporale molto minore!
Hamilton è sicuramente un grande pilota, fortunato a essere finito nel posto giusto e nel momento giusto.
Ma come si dice: la fortuna aiuta gli audaci. Evidentemente Lewis lo è!
I numeri però nello sport vanno contestualizzati, come dice il mio amico Gallo, e i numeri di Schumy saranno per sempre unici e probabilmente inimitabili.
Hamilton li sbriciolerà certamente, ma ciò ch il tedesco ci ha fatto vivere difficilmente lo rivedremo.
C'è un altro punto però che vorrei sottolineare: vinci il mondiale F1 e sei un mito, lo vinci su Ferrari e sei leggenda.
Traete voi le conclusioni.

 

 

Manuel Maurizzi

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'autore
SinfoniaMotore - Tutti i diritti riservati. All rights reserved.