Alonso come Ickx

HEADER-TITOLO-BLOG-senza-foto

 

Alonso come Ickx

 

Ultima pole. E ultima vittoria in carriera.

Tutte cose che per Fernando Alonso saranno legate per sempre nel bene e nel male ( comunque la si pensi) al nome Ferrari. A cominciare da quel Gran Premio di Germania sul circuito Hockenheim esattamente di 10 anni fa.

Ultima pole al sabato.

Condizioni mutuanti. Inizia a piovere e in Q3  Alonso compie una “magia” da “uao” (come direbbe oggi Mark Genè) Seconda pole consecutiva dopo quella ottenuta sotto la pioggia inglese di Silverstone, schivando pure un semaforo rosso. Altra magia nella magia. Ventidue pole position. L’ultima in Ferrari. A muso alto come la F1-2012 con la sua sezione frontale ribadisce a ogni corsa. E tali rimarranno fino ai nostri giorni.

E poi vincere la domenica. Regolando gli avversari alle proprie spalle con mirabile maestria. A cominciare da quell’inusuale paracarro di Button, che in quei giorni se la giocava alla pari con un tale Lewis Hamilton.

Tutte cose raccontate dai 67 giri della gara tedesca. La stagione fino a quel momento ha conosciuto un equilibrio pressoché straordinario. Sette diversi vincitori in dieci gare disputate, coi soli Webber (2) e Alonso(3) con più di una vittoria fino a quel momento della stagione.

A distanza di tanto tempo però mi salta all’occhio un’altra cosa.

Alonso sembra la fotocopia di Mounsieur Le Mans; alias Jacky Ickx. Compreso quel carattere, “eufemisticamente” così difficile che ha finito per contraddistinguere la carriera di  entrambi.

Sia per il pilota belga che lo spagnolo,  l’ultima vittoria in Formula 1 viene colta proprio in Germania, sempre alla guida di una Rossa.

Da una Ferrari 312-B2 a una Ferrari F1-2012.

Tu chiamale se vuoi intersezioni.

Alonso come Ickx.

Esattamente a 50 anni di distanza.

Da un’ultima vittoria a un’altra.

Per sempre nel Circus.

logo sinfonia motore almanacco

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell’autore
SinfoniaMotore – Tutti i diritti riservati. All rights reserved.