Alex per me

sinfonia-motore-dissonanze-img
Sinfonia Motore Dissonanze

Alex per me

 

 

Sono circa due mesi che non scrivo su queste colonne.
Nel frattempo, Mugello e Imola sono entrate a far parte del calendario della F1, Hamilton e Mercedes dominano il mondiale ripartito per miracolo, ed il presente non mi dà modo di scrivere qualcosa di interessante.
In questo lasso di tempo, è pure accaduta un'altra disgrazia ad Alex Zanardi.
Ebbene, proprio di mercoledì scorso è la notizia di un miglioramento delle sue condizioni.
I millenials lo conoscono come il pluricampione paraolimpico ma, per me come tutti i race fans, lo conosciamo innanzitutto come il campione Cart (attuale Indycar) 1997-1998!
Ricordo che iniziai a seguire le sue imprese americane proprio in quel biennio, con Telemontecarlo TMC (attuale Tv8), a trasmettere le gare in diretta o differita la domenica o il lunedì sera.
In un certo senso, con quei due storici successi, Alex è stato il primo italiano a vincere una competizione motoristica internazionale dopo Alberto Ascari!
È stato un qualcosa di straordinario, tranne il fatto che in Italia, se non si tratta di Ferrari, il motorsport non sia neanche considerato.
Alex e l'America, che connubio: il suo volto finì perfino sulle scatole dei cereali!
Poi arrivò la richiamata in F1 nel 1999 con una Williams Mecachrome poco competitiva e la favola americana si interruppe per riprendere nuovamente nel 2000. Successivamente, il grave incidente in Germania nel 2001 e l'inizio di una seconda vita.
Indimenticabile la serata dei “Caschi d'Oro” nel dicembre dello stesso anno in cui si alzò sulle proprie gambe!
Personalmente, ho un ricordo indelebile di lui. Inizio Maggio 2008.
Inaugurazione del nuovo autodromo di Imola.
Campionato del mondo turismo.
Alex Zanardi guest star dell'evento.
Praticamente un evento nell'evento!
Lo ricordo al volante della BMW durante la gara, terminata a centro gruppo.
Vederlo dal vivo destreggiarsi tra tanti concorrenti fu davvero emozionante.
Poi arrivarono le vittorie paraolimpiche, l'Ironman, e le lodevoli iniziative portate avanti sempre col sorriso.
Non ho mai avuto l'onore di conoscerlo di persona, ma Alex è un vero e proprio simbolo di speranza e voglia di vivere, coraggio e forza d'animo.
Tutti noi abbiamo qualcosa da imparare da lui.
L'ultimo suo libro s'intitola : “Volevo solo pedalare... ma sono inciampato in una seconda vita”.
Ebbene Alex, il mio augurio da queste colonne è che tu possa inciampare in una terza vita.
Magari meglio delle due precedenti!
Con tutto il cuore.
Ti voglio bene!

Manuel Maurizzi

logo sinfonia motore almanacco

RIPRODUZIONE VIETATA anche parziale senza il consenso scritto dell'autore
SinfoniaMotore - Tutti i diritti riservati. All rights reserved.